Museimpresa è l'associazione italiana dei musei e degli archivi d'impresa, promossa da Assolombarda e Confindustria. Gli associati, attraverso la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, raccontano la storia dell'impresa e dei suoi protagonisti.

Verso Expo e oltre

bannerE015

 

Museimpresa è entrata a far parte di E015, l’Ecosistema dell’Esposizione Universale.

Leggi tutto...

Conservare e gestire la memoria per un sito Unesco

Il ruolo degli Archivi e dei Musei per la Candidatura di “Ivrea città industriale del XX secolo”.

Leggi tutto...

Inaugurata la mostra “La FIVRE, Magneti Marelli a Pavia – una storia lunga 70 anni”. Fino al 30 luglio.

Leggi tutto...

Bellezza e sostenibilità

L’impresa fa cultura. Conversazioni creative tra imprenditori e protagonisti della cultura.

Leggi tutto...

Campari Wall

Un altro appuntamento Campari Wall con l’opera “Calendario” di Letizia Cariello e un intervento site specific

Leggi tutto...

MUMAC e “La notte dei MUSEI”

MUMAC, in collaborazione con la Fondazione Castiglioni, aprirà le porte sabato 16 maggio in occasione della notte dei musei

Leggi tutto...

Mostra fotografica: Acqua e luce

Un secolo di energia rinnovabile per lo sviluppo del territorio, la nuova mostra della Fondazione AEM in occasione di Expo2015

Leggi tutto...

Esperienze di visita: ripensare il museo

Un nuovo appuntamento con il ciclo di Incontri Exhibitionist organizzato da Fondazione Fiera Milano

Leggi tutto...

I musei del cibo tra cultura e industria

Un’anteprima milanese delle tre giornate di eventi europei in programma a Brescia per la XX edizione del Luigi Micheletti Award 2015

Leggi tutto...

Kaffeekantate – Cantata del Caffè

Venerdì 8 maggio alle 21.00 il MUMAC apre il proprio ciclo di iniziative per EXPO 2015 con l’esecuzione, all’interno del museo, del concerto

Leggi tutto...

A EXPO 2015: 100 anni di storia italiana e dell’espresso

Sarà una parete museale all’interno del Cluster Caffè di EXPO 2015 a raccontare l’evoluzione tecnologica e dello stile di uno dei prodotti simbolo del nostro Paese: l’espresso.

Leggi tutto...

Flower Landscapes

Tessuti. Fiori. Ricette. La mostra Flower Landscapes espone per la prima volta a Casa Zegna una selezione inedita di materiali dell’Archivio Zegna – Fondo Heberlein.

Leggi tutto...

Archivi d’impresa: How history can be a business

Il 15 e il 16 giugno 2015 si terrà a Milano la conferenza annuale di ICA, International Council on Archives.

Leggi tutto...

15° Compleanno – Museo del Cavallo Giocattolo

A 15 anni di distanza il Museo invita tutti i bambini e tutte le famiglie per un week end di festa! 18-19 aprile.

Leggi tutto...

Eclissi al Museo

Il Museo dell’Orologio da Torre G.B. Bergallo apre le porte per osservare l’eclissi solare venerdì 20 marzo

Leggi tutto...

Tradizione e modernità del mondo dell`auto

Stoccarda incontra Verona, al Museo Nicolis. L`automobile come simbolo di una delle tante passioni che uniscono l`Italia alla Germania da secoli.

Leggi tutto...

Il Respiro della Mente

Scienza e pseudoscienza: un ciclo di incontri dedicato all’apprendimento scolastico e ai falsi miti

Leggi tutto...

Carte di Raffaele Mattioli (1946-1972)

Presentazione del volume a cura dell’Archivio storico di Intesa Sanpaolo

Leggi tutto...

Le grandi esposizioni universali a Milano

Un viaggio storico verso l’Expo 2015, insieme a Fondazione Fiera Milano.

Leggi tutto...

Mostra “Piero Fornasetti: la folie pratique”

La Fondazione Vittoriano Bitossi partner della mostra presso il Musée des Arts Décoratifs di Parigi.

Leggi tutto...

Deindustrialization & Urban Transformation in Europe: a Comparative Perspective

Workshop internazionale organizzato da Fondazione Isec, 5-6 marzo 2015.

Leggi tutto...

Assaggio d’Archivio

Bitossi Ceramiche svela un’inedita selezione di pezzi provenienti da proprio archivio in occasione del riconoscimento di impresa storica!

Leggi tutto...

Meglio non fidarsi della Mente

Secondo appuntamento del ciclo di incontri Oxygen-Zambon sulla differenza tra pseudoscienza e scienza

Leggi tutto...

Il Gruppo Fedrigoni vince in Premio OMI 2014

Il 24 febbraio 2015, a Verona, il Gruppo Fedrigoni riceverà il Premio OMI 2014 – indetto dall’Osservatorio Monografie Istituzionali d’Impresa – per la sua opera

Leggi tutto...

D17. Fotografie Da Re dall’archivio della Fondazione Dalmine

Riflessioni sul rapporto tra committenza industriale e lo sguardo del fotografo.

Leggi tutto...

Seminari sul Bello, Buono e Benfatto

Buone prassi ed esempi virtuosi di valorizzazione dei patrimoni culturali.

Leggi tutto...

Itinerari tematici “Scienza in giro”

Presentazione di itinerari di scienza, tecnologia e industria in Lombardia per EXPO 2015.

Leggi tutto...

Dark as chocolate

Un viaggio a lume di candela sospeso tra cioccolato e caffè.

Anche quest’anno MUMAC aderisce a “M’illumino di meno“, l’evento per il risparmio energetico

Leggi tutto...

Il Respiro della Mente: ciclo di incontri

Scienza e pseudoscienza: un ciclo di incontri dedicato all’apprendimento scolastico e ai falsi miti.

Leggi tutto...

La Collezione Verzocchi: il lavoro nella pittura contemporanea

Il sogno di un imprenditore illuminato che si fa pittura

Leggi tutto...

Conoscere le culture dell’alimentazione

La quinta edizione del corso di perfezionamento in Beni Culturali Antropologici organizzato dall’Università di Milano-Bicocca

Leggi tutto...
Fondazione Gianfranco Fedrigoni

Il suo nome è “forma”, ma a cosa serve?

La “forma” è lo strumento utilizzato dal “lavorente” per produrre un foglio di carta a mano. La “forma” è costituita da una tela metallica montata su un telaio rettangolare di legno di varie dimensioni a cui sono applicati i colonnetti. La superfice di lavoro è delimitata da una cornice di legno denominata “cascio” o “casso”, non fissa ma appoggiata sul perimetro della tela per consentire la tenuta dell’impasto fibroso/cellulosa e delimitare le dimensioni del foglio. Il “lavorente” immerge la “forma” nel tino contenente impasto fibroso/cellulosa, ed estrae una quantità di pasta che distribuisce con scuotimenti rapidi al fine di ottenere una feltrazione uniforme. Appena il foglio si è formato, il “lavorente” passa la forma al “ponitore”.