Museo Ducati

logo_ducati

Via Antonio Cavalieri Ducati, 3
40132 Bologna

Tel. 051 6413111

http://www.ducati.com infotour@ducati.com

Apertura al pubblico

Orario invernale (dal 9/01/2017 al 28/02/2017)

Lunedì:
individuali: 9.15 e 13.45
gruppi: 11.00 e 15.30
Martedì:
individuali: 9.15 e 13.45
gruppi: 11.00 e 15.30
Giovedì:
individuali: 9.15 e 13.45
gruppi: 11.00 e 15.30
Venerdì:
individuali: 9.15 e 13.45
gruppi: 11.00 e 15.30
CHIUSO: Mercoledì, Sabato e Domenica

Visite individuali: prenotazioni da 1 a 10 persone. Visite gruppo: prenotazioni da 11 a 55 persone.

Orario estivo (dal 01/03/2017 al 30/07/2017)

Lunedì
individuali: 9.15, 11.00, 13.45 e 15.30
gruppi: 10.30 e 14.15
Martedì
individuali 9.15, 11.00, 13.45 e 15.30
gruppi: 10.30 e 14.15
Giovedì
individuali: 9.15, 11.00, 13.45 e 15.30
gruppi: 10.30 e 14.15
Venerdì
individuali: 9.15, 11.00, 13.45 e 15.3
gruppi: 10.30 e 14.15
CHIUSO: Mercoledì, Sabato e Domenica

Ingresso
Intero:
€ 30 a persona
Gruppo:
€ 26 a persona (In caso di prenotazione per più di 10 persone)
Ridotto:
€ 20 a persona (Ducati Owners - presentatando la Ducati Card al momento dell'acquisto biglietto;Persone di età superiore ai 65 anni)
Scuole:
€ 12 a persona (Scuole medie e superiori; Università)
Gratuità:
- Soci Desmo Owners Club
- Minori di 11 anni
- Disabili, invalidi e loro accompagnatore
- Accompagnatori di classi
- Autisti, guide turistiche, interpreti

Visite guidate
Su prenotazione anche in lingua inglese, francese, tedesco e su richiesta specifica anche altre lingue

Servizi aggiuntivi
Didattica, multimedia, sala convegni/conferenze, bookshop, bar/ristorante, accesso disabili, possibilità di visitare su richiesta anche l'azienda, giftshop. Si accettano bancomat e carte di credito

Come arrivare
Tangenziale di Bologna, indicazioni uscita Borgo Panigale, di fianco a Ipercoop.

Informazioni


Motocicli

Livio Lodi

Studio Associato di Firenze, Studio Zacchiroli di Bologna

Ducati

1997

1.000 m²

1926

Itinerari

News

Descrizione

l Museo Ducati nasce nel 1998 in occasione della prima edizione del WDW (World Ducati Week) come strumento di marketing e di pubbliche relazioni per promuovere la storia del marchio e comunicare agli appassionati la forza evocativa delle moto Ducati. Fortemente ancorato al territorio e alla realtà di Borgo Panigale, il Museo racconta sessant’anni di competizioni, ricostruendo le vicende che dal 1926, anno di Fondazione della Società Scientifica Radio Brevetti Ducati, hanno portato al successo l’Azienda. Situato all’ interno dello Stabilimento, il Museo Ducati occupa una superficie di circa 1.000 mq.

Attività

Il Museo organizza eventi fieristici, workshop e pubblicazioni per valorizzare la storia motociclistica Ducati. Per comunicare il marchio e le vocazioni del territorio collabora con numerose università sia italiane che straniere, con Istituzioni dell’Emilia Romagna e con i principali promotori di manifestazioni motociclistiche internazionali. Dal 2007, insieme alla Fondazione Ducati, ha dato il via alla prima scuola di restauro di moto, un’iniziativa che si inserisce nella politica di consulenza e assistenza, anche online, a tutti gli appassionati del mondo Ducati.

Collezione

Il Museo è organizzato in sette stanze multimediali che ruotano attorno ad un grande casco rosso che funziona come fulcro simbolico, nonché stanza attrezzata per accogliere conferenze e presentazioni. Le moto da competizione, oltre una quarantina, sono presentate in ordine cronologico, dagli anni Quaranta ad oggi, all’interno di un percorso circolare arricchito da disegni, fotografie, filmati d’epoca, pubblicità e accessori di abbigliamento appartenuti ai piloti. Si parte con la parete della memoria (1926-1946) che ricostruisce attraverso gli oggetti (radio, macchine fotografiche, etc.) il passato antecedente alla produzione dei motocicli, per poi approdare a Cucciolo, il primo motore realizzato nel 1946, sino alle più recenti Desmosedici MotoGP.

Bibliografia

Eugenio Martera, Marco Montemaggi, Patrizio Pietrogrande (a cura di), testi di Marco Masetti, Ducati: una Moto, un Mito, un Museo, Firenze, Le Lettere, 1999
Decio Giulio Riccardo Carugati,Ducati, Milano, Electa, 2001