Fondazione Ansaldo – Gruppo Leonardo

logo_F-Ansaldo-trasp

Villa Cattaneo dell’Olmo
Corso F.M. Perrone, 118
16152 Genova

010/8594125 - 010/8594170

http://www.fondazioneansaldo.it info@fondazioneansaldo.it

Apertura al pubblico
Per ricerche storiche e studi: su appuntamento da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 15.30

Ingresso
Gratuito

Visite guidate
In italiano e su richiesta in lingua inglese.
È necessario concordare
tempi e modalità per le visite sia individuali sia collettive

Come arrivare
Fondazione Ansaldo è ubicata presso Villa Cattaneo dell’Olmo. In auto: Autostrada uscite Genova Bolzaneto, Genova – Ovest, Genova – Aeroporto. Per gli utenti della Fondazione Ansaldo è disponibile un’area di parcheggio auto. In treno: stazioni FS Sampierdarena e la stazione di Rivarolo. In autobus: autobus AMT, linea 63 partendo dal capolinea di via Avio, a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Sampierdarena e scendendo alla fermata prospiciente l’area detta del “Boschetto”. Le uscite autostradali più vicine alla Fondazione sono quelle di Genova Bolzaneto, Genova – Ovest e di Genova – Aeroporto. Le stazioni ferroviarie più vicine sono la stazione di Sampierdarena e la stazione di Rivarolo. Per i visitatori della Fondazione Ansaldo è disponibile un’area di parcheggio auto gratuito.

Informazioni


Locomotive e materiale ferroviario, navi, aerei, autoveicoli

Domenico Braccialarghe, Direttore

Fondazione Ansaldo

1980

1.300 mq

News

Scatti d’industria

Palazzo Ducale di Genova ospita dal 29 ottobre una mostra fotografica che testimonia la lunga stagione del saper fare industriale italiano.

Visioni industriali

Sino al 28 giugno la Fondazione Ansaldo ospita la mostra fotografica di Edorado Montaina.

Cinema e industria

Il 19 e il 22 ottobre 2012 la Fondazione Ansaldo organizza a Genova l’incontro Cinema e industria e la proiezione di film.

Collocata nel cuore industriale di Genova, in Val Polcevera, Fondazione Ansaldo mette  a disposizione della collettività il proprio patrimonio storico e culturale legato al mondo del lavoro. Il visitatore, oltre agli strumenti di lavoro provenienti direttamente dalle fabbriche circostanti, potrà ammirare documentazione originale, foto e film d’epoca particolarmente suggestivi e, con l’ausilio di dispositivi multimediali, potrà calarsi in quella che era la dimensione industriale genovese otto-novecentesca.

Descrizione

Nel 1980, con l’istituzione dell’Archivio Storico Ansaldo, prendeva avvio un’attività di recupero e salvaguardia che, a partire dal materiale documentario progressivamente reperito all’interno del gruppo Ansaldo, venne estesa sia alle imprese nel tempo partecipate o controllate dalla società, sia verso complessi documentari - minacciati di dispersione o distruzione - prodotti da imprese non riconducibili all’Ansaldo. A partire dalla metà degli anni Ottanta vennero acquisiti in gestione fondi archivistici cartacei, filmici e fotografici che, nel loro insieme, costituivano una significativa testimonianza delle vicende imprenditoriali liguri e italiane. Nel febbraio 2000 l’Archivio Storico Ansaldo ottenne il riconoscimento della sua natura di archivio economico territoriale con la costituzione della “Fondazione Ansaldo - Archivio Economico delle Imprese Liguri - Onlus”, ente a cui è stato trasferito il patrimonio archivistico sino a quel momento conservato dall’Archivio Storico Ansaldo. Fondazione Ansaldo è un’istituzione dedicata alla cultura d’impresa. La ricerca scientifica, l’alta formazione tecnologica e manageriale, la promozione di iniziative ed eventi culturali, la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico archivistico prodotto dal sistema imprenditoriale ne costituiscono i principali campi d’azione.

Attività

La Fondazione si propone di concentrare, conservare e valorizzare gli archivi prodotti da imprese e da altri soggetti economici. Grazie ad una continua opera di acquisizione di nuovi fondi archivistici e alla loro schedatura, la Fondazione mette a disposizione della propria utenza una rara pluralità di fonti storiche e bibliografiche. Lo studio e la ricerca sui temi della storia e della cultura dell'impresa, dei caratteri strutturali e delle trasformazioni dei sistemi e delle politiche industriali e dei mercati costituiscono una delle principali finalità statutarie della Fondazione. La Fondazione Ansaldo si pone inoltre l’obiettivo di divenire un centro di eccellenza per la formazione tecnologica e manageriale. L’attività formativa della Fondazione parte dal patrimonio di relazioni sviluppate con il mondo accademico e scientifico ed è rivolta al sistema imprenditoriale. La sede della Fondazione è ufficialmente accreditata per l’attività di formazione professionale.

Collezione

Fondazione Ansaldo mette a disposizione della comunità scientifica oltre 15 chilometri di documenti societari, contabili, amministrativi e tecnici prodotti dalla metà del secolo XIX, da imprese riconducibili, soprattutto, ai gruppi Ansaldo, Bombrini, Bruzzo, Costa, Dufour, Fincantieri, Finmare, Finmeccanica, Gaslini, Ilva-Italsider, Perrone e da altri soggetti economici quali la Borsa Valori di Genova e il Banco di Chiavari e della Riviera Ligure. Nella Fototeca sono state concentrate più di 400mila fotografie originali in negativo e a stampa che offrono una panoramica di molteplici attività imprenditoriali e lavorative a partire dalla seconda metà dell’800. Nella Cineteca sono ad oggi conservate 5mila pellicole originali che documentano sui più diversi aspetti della vita economica italiana del novecento. A questo capitale di memorie, continuamente alimentato da nuovi versamenti e donazioni, contribuiscono anche cospicue raccolte di disegni tecnici e industriali, manufatti d’epoca e cimeli, registri navali, riviste (emeroteca), libri (biblioteca), titoli azionari e obbligazionari ed una vasta raccolta di testimonianze orali.

Bibliografia

Collana «Strumenti»
Archivio Finmare, 1933-1995. Inventario, a cura di Claudia Cerioli, in «Strumenti», I, Recco (Ge), 2009
Archivio Gerolamo Gaslini, 1899-1987. Inventario, a cura di Donatella Mezzani e Remo Viazzi, in «Strumenti», II, Recco (Ge), 2009
Archivio Francesco Manzitti, 1946-1971. Inventario, a cura di Barbara Celsi e Claudia Cerioli in «Strumenti», III, Recco (Ge), 2009
Archivio Perrone, 1871-1945. Inventario, a cura di Claudia Cerioli e Chiara Rosati, in «Strumenti», IV, Recco (Ge), 2011
Archivio Oto Melara,1902-1972. Inventario, a cura di Alessandra Vesco, in «Strumenti», V, La Spezia, 2012
La cineteca, 1908-2010. Inventario, a cura della Fondazione Ansaldo, in «Strumenti», VI, Recco (Ge), 2012
Archivio Ilva, 1882-1994. Inventario, a cura di Claudia Cerioli, in «Strumenti», VII, Recco (Ge), 2015
Collana «Studi e Ricerche»
Lo Stato da gestore di grandi imprese a referente nel loro Governo, a cura di Giangiacomo Nardozzi, Genova, 2011
Smart City : tecnologia e creatività a supporto dell'innovazione, a cura di Alberto Colorni, Genova, 2014
Evoluzione della grande impresa e catene globali del valore, a cura di Giovanni Zanetti, Genova 2014.
Collana «Eventi»
L'Esposizione Internazionale di Genova del 1914. Mostra della Fondazione Ansaldo, a cura di Massimo Minella, Genova, 2015
Andrea Doria, l'elegante signora del mare, a cura di Alessandro Tinterri, Genova, 2016
Porcellane a bordo. L'arte della tavola e la vita sui grandi transatlantici italiani, a cura di Matteo Frulio, Genova, 2016
Ludovico Maria Chierici. Un fotografo genovese di primo Novecento, a cura di Gloria Viale, Genova, 2017
Fuori collana:
FILIPPO FOSCHINI, Manager gentiluomo. Vita di Enrico Albareto, Genova, 2008
Fototeca Ansaldo contemporanea , a cura di Ilaria Bonacossa, Anna Daneri, Alessandro Lombardo, Genova, 2014.
Guida 2017 a cura di Fondazione Ansaldo, Genova, 2017.
ELIGIO IMARISIO, La Fabbrica Italiana nella società e nelle arti otto-novecentesche, Recco (GE), 2018.