Museo della Chiave Bianchi 1770

logo_Museo_01

Via Camillo Bianchi, 2
31015 Conegliano (TV)

Tel. 0438 202511

http://www.museodellachiave.it/ mdc@museodellachiave.it

Apertura al pubblico
Lun - ven 9.00 - 12.00 e 14.00 - 17.00
Sabato, domenica e giorni festivi: chiuso

Ingresso
Gratuito

Visite guidate
Su prenotazione in italiano, inglese, spagnolo, francese.

Come arrivare
In auto: dall’uscita autostradale A27 Vittorio Veneto Sud, procedere in direzione zona industriale di Vittorio Veneto. Percorrere via Sotto le Rive, via Cal del Livera. Imboccare poi Viale Enrico Mattei fino alla rotonda, prendere la prima uscita su via dell’Industria. Continuare su via dell’Industria, poi su via Caduti del Lavoro. Alla rotonda prendere la prima uscita su via Cecilia Deganutti. Continuare su via Deganutti per qualche metro, poi svoltare a sinistra su via Camillo Bianchi.

Informazioni


Chiavi, lucchetti, serrature, macchine duplicatrici

Martina Zanchettin

Keyline

2013

65 mq

1770

Dietro l’ovvietà di un oggetto così quotidiano come la chiave, si cela una storia lunga più di duemila anni. La chiave accompagna da millenni le vicende umane, custodendone i segreti e presentandosi come garante di sicurezza. Trasformatasi nel tempo grazie alla ricerca tecnologica, da elemento rudimentale diviene oggetto artigianale pregiato, per configurarsi oggi in prodotto high-tech. Il fine ultimo però rimane sempre lo stesso: aprire e chiudere il proprio mondo in contrasto con quello degli estranei, in una costante ricerca da parte dell’uomo di sicurezza ed intimità.

Descrizione

Il Museo della Chiave Bianchi 1770, ospitato all’interno dello stabilimento produttivo di Keyline S.p.A., azienda leader nella produzione di chiavi e macchine duplicatrici, espone una delle più ricche e complete collezioni di chiavi, lucchetti e serrature in Europa. E’ un vero e proprio scrigno di oggetti preziosi, nel quale trovano spazio più di duemila reperti provenienti da tutto il mondo e risalenti a diverse epoche storiche, a partire dal I secolo d.C. fino ai giorni nostri.

Attività

Periodicamente si organizzano visite didattiche per le scuole e attività per i più piccoli.

Collezione

La collezione, in continuo divenire, conta ben 1778 pezzi provenienti da Africa, Asia, America ed Europa. Il museo testimonia l’evoluzione tecnologica della chiave nei secoli: chiavi di ogni tipologia e dimensione esaltano l’artigianalità delle mani che le hanno prodotte e descrivono un percorso antico quanto l’antropologico bisogno di mantenere al sicuro beni e segreti. Il Museo racconta anche la storia dei Bianchi, la famiglia imprenditoriale più longeva al mondo, che produce chiavi ininterrottamente dal 1770 e che oggigiorno guida la Keyline S.p.A. Del continente africano si possono ammirare serrature in legno del Mali e lucchetti Tuareg a decorazione geometrica. Dell’Europa, da cui provengono la maggior parte degli oggetti esposti, sono originari i reperti più antichi della collezione risalenti all’Impero Romano. Del continente asiatico sono presenti invece differenti tipologie di lucchetti, molto diffusi in Iran, Cina, Nepal e India. Non mancano infine oggetti di origine americana, tra cui la più piccola macchina duplicatrice in esposizione. Quello che si può percorrere all’interno del Museo della Chiave Bianchi 1770 è dunque un viaggio intorno al mondo lungo più di duemila anni: un percorso espositivo che meraviglia e affascina per la ricchezza dei reperti che ospita.